• tatoo e piercing a catania
  • tatuaggi a catania
  • tatuaggi a catania
  • piercing a catania

Eseguiamo piercing e approfondiamo le tecniche di igiene, di esecuzione impegnandoci nella ricerca della migliore opzione per il nostro corpo; per poter offrire ai nostri clienti un originale modo di esprimersi e osare in totale sicurezza.

piercing

piercing

body art

tatoo

Il nostro corpo ci appartiene, lo sentiamo, lo usiamo, lo viviamo e, in linea di massima (e agendo comunque con criterio) possiamo decorarlo a piacere..

Piccoli cenni sui piercing più comuni e meno invasivi:

ORECCHIO

ll posto più comune da forare è il lobo delle orecchie, facile da far guarire e spesso utilizzato per le dilazioni. Oggi è molto richiesto anche il "tragus", praticato nella piccola sporgenza cartilaginea (il trago, appunto) situata davanti al meato uditivo esterno. In genere tutte le cartilagini dell’orecchio sono fastidiose da far guarire, a causa dei frequenti traumi cui sono naturalmente esposti (casco, pettine, cuscino, ecc.). I tempi di guarigione di un lobo variano dalle 4 alle 6 settimane; per il tragus e le cartilagini in genere, invece, ci voglio dai due ai tre mesi per far si che il foro sia guarito completamente.
I gioielli da indossare all'orecchio possono essere di diversi tipi: BCR (ball closer ring), CIRCULAR BARBELLS, barrette, ecc.

L'acciaio chirurgico e il titanio sono i metalli più diffusi.

OMBELICO
Tra gli antichi Egizi, il piercing all'ombelico era considerato un segno di regalità, un attributo molto esclusivo. Per ciò che riguarda l’esecuzione, solitamente ad essere forata è la pelle subito sopra l'ombelico, ma si può eseguire anche in basso o lateralmente.

É necessario riporre molta attenzione durante la cura, perché è un piercing facilmente irritabile; lo sfregamento dei pantaloni molto stretti, le cinture e alcuni movimenti che inevitabilmente si devono compiere per sedersi, piegarsi e dormire possono essere causa di complicazioni.
I tempi di guarigione variano dai quattro ai sei mesi.
All'ombelico si può indossare una grande varietà di gioielli; dai bcr - adatti un po’ per tutti i tipi di piercing - alle bananabells, create appositamente per l'ombelico.

Se non siete fermamente convinti e non avete intenzione di curarlo adeguatamente, non è un piercing che fa per voi.

 

LABBRA
I fori possono essere praticati lungo tutto il contorno delle labbra, tra i punti storicamente più apprezzati per sfoggiare un piercing.
Il più antico è quello posizionato al centro, sotto il labbro inferiore; infatti, già dal XVIII secolo le popolazioni eschimesi lo portavano come ornamento. Viene praticato più o meno in basso a seconda del gusto e delle possibilità individuali.
Dopo l’esecuzione il labbro tende a gonfiare per qualche giorno; è dunque essenziale prendere le misure adatte per il gioiello da inserire.
I tempi di guarigione sono solitamente molto rapidi, grazie anche alla presenza della saliva. Per il piercing alle labbra possono essere indossati vari tipi di BCR o un Labret.

 

SOPRACCIGLIO

È un piercing semplice e pressoché indolore; si può applicare lungo tutto l’arco del sopracciglio. Per la sua guarigione è importante evitare il più possibile dei traumi (indossando vestiti, usando l’asciugamani, il casco ecc.). Se non viene ben curato si rischia un “occhio nero” o, peggio, il rigetto, che lascia una brutta cicatrice. I gioielli da indossare al sopracciglio possono essere di due tipi: un micro bcr oppure un eyebrow barbell.

È consigliato un gioiello da 1.2 mm di spessore, ideale per questo tipo di piercing.

È assolutamente sconsigliato a chiunque pratichi sport da contatto.

CAPEZZOLI
Il piercing ai capezzoli non è esattamente una novità. Già i centurioni romani o le guardie di Cesare portavano orecchini ai capezzoli come segno di virilità e coraggio. La pratica era anche diffusa tra le donne durante l'epoca vittoriana - si dice - per aumentare la misura dei capezzoli e renderli più attraenti.

l capezzoli vengono di solito bucati orizzontalmente, ma si possono eseguire anche in diagonale o in verticale. Il loro posizionamento è fondamentale. Il piercing viene fatto sempre al centro del capezzolo, non troppo avanti, né troppo indietro. La cura dei nipples piercing è molto importante: non usare il reggiseno per qualche tempo e tenere sempre addosso indumenti puliti lo aiuta a guarire.

La durata della guarigione varia dai sei mesi in su.

LINGUA
Questo piercing può essere fatto in vari punti della lingua. Guarisce molto rapidamente ed è uno dei piercing meno dolorosi al momento dell’esecuzione. Tuttavia, ci si deve aspettare che nei primi tempi la lingua possa gonfiarsi, rendendo il piercing molto fastidioso (il fastidio dura al massimo per 10 giorni); quindi, programmate una dieta liquida e fredda per il periodo della guarigione. Un collutorio farmaceutico ne aiuta la guarigione; mentre fumo, cibi piccanti, alcool e droghe ne favoriscono il gonfiore.
I gioielli devono essere assolutamente della giusta misura, quindi le misure vanno prese prima di forare, in modo appropriato.

SURFACE
Questi piercing possono essere eseguiti quasi in tutte le zone del corpo. Sono di scoperta recente, quindi vanno fatti con molta cautela e rivolgendosi sempre ad un piercer esperto, che saprà come consigliarvi nel modo migliore posizioni e cure.

SETTO NASALE
Questo piercing è fatto nel lembo di pelle che si trova subito sotto la cartilagine nasale, tra le narici. La gioielleria può essere scelta tra una vasta gamma di anelli e barrette, più o meno visibili al pubblico. Non è un piercing doloroso né lungo nella guarigione.

NARICE
È un piercing molto popolare, anche se molta gente non è proprio cosciente dei rischi che può comportare una tecnica sbagliata di esecuzione. Il posizionamento e la tecnica sono importanti, così come l'uso di una gioielleria adeguata. Non permettete che vi buchino la narice con una pistola da orecchie e non usate un comune orecchino; gli orecchini per i lobi sono, infatti, troppo corti e la loro chiusura non permette al foro una guarigione adeguata.

 

 

Ricordiamo che i piercing devono essere realizzati esclusivamente con un ago sterile monouso e non tramite pistola spara orecchini da gioielleria.
Inoltre, i piercing vengono eseguiti senza alcuna anestesia, che può essere pericolosa, può provocare un aumento della fuoriuscita di sangue e infiammazioni. Meglio stringere i denti per qualche secondo e sopportare stoicamente piuttosto che complicare le cose. Fondamentali per l'ottima riuscita di un piercing sono la cura e la pulizia durante la guarigione.
I piercing devono superare due fasi nel processo di guarigione: la prima è il tempo che occorre al foro per assestarsi e smettere di produrre “liquido”. A questo punto il piercing è guarito e assestato e, a meno che non lo strapazziate, non dovrebbe più creare problemi.
Durante la seconda fase il foro ha tempo di prendere forma e di rafforzarsi, diventando così parte integrante del vostro corpo. È sempre meglio non rimuovere l'orecchino prima di un certo periodo o il buco potrebbe richiudersi, se non completamente formato, o potreste rischiare ancora delle infezioni. Per molte persone, dopo un certo periodo di tempo il piercing diventa permanente e questo significa che, con gioiello o senza, il foro non si chiude mai completamente. Volendo si può allargare con gioielli sempre più larghi di spessore, ma sempre tramite il consiglio di un professionista, mai da soli.

Ricordate sempre che più il vostro corpo è tenuto pulito e in buona salute, più velocemente guarirà il vostro piercing. Abbiate cura quindi, del vostro nuovo piercing, ma anche della vostra salute fisica e mentale, e tutto andrà per il meglio. Se qualche problema dovesse presentarsi, consultate subito il vostro piercer, che saprà consigliarvi la cura più adatta.

Mai farsi bucare con una pistola da orecchie. Il danno potrebbe essere permanente e il nuovo buco potrebbe non guarire mai completamente.

I piercing potrebbero tendere ad avere una serie di alti e bassi durante la guarigione; potrebbero sembrare guariti e magari regredire subito dopo. Cercate di essere pazienti, continuate la pulizia durante l'intero periodo di guarigione, anche se il piercing sembra già guarito.

Chi indossa piercing porterà con se una sfera o un gioiello di ricambio per ogni imprevisto... e ne capitano!

 

Fate controllare la cicatrizzazione dal vostro piercer entro le prime due settimane e - SEMPRE -

in qualsiasi momento successivo, se avete dei dubbi di qualsiasi genere.

 

Assistenza, controllo e consultazione sono GRATUITI

 

AREA DISSERVIZIO PIERCING & TATTOO | 16/C, Via Toselli - 95129 Catania (CT) - Italia | P.I. 04602860878 | Cell. +39 347 1699619 | piercigshop.ct@gmail.com | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy